sabato 4 giugno 2011

Quando manca un po la spinta...



Ebbene si..manco da più di un mese ormai...C'è da dire che il periodo non è dei migliori. Al lavoro c'è sempre il solito caos e sempre la classica mancanza di soddisfazioni. Le sfighe ancora non si sono placate, e alla lista che ho fatto tempo fa potrei aggiungere per esempio un camion che passando in una tranquilla mattina primaverile ha completamente distrutto la nostra povera persiana semiaperta...ora dormiamo al chiaro di luna (sarebbe più preciso dire di lampione...) da praticamente venti giorni.
Inoltre, ho fatto delle analisi e il dottore ha scoperto un'intolleranza a latticini e lievito e mi ha consigliato di fare un periodo "disintossicante", eliminandoli dalla mia dieta per almeno un mese...sembrerebbe facile. Invece la cosa mia ha mandato in crisi, per tanti motivi: la mia fumante tazza di caffelatte al mattino è stata sostituita per qualche giorno da tazze di caffelatte alla soya (che risultava piuttosto disgustoso), poi ancora da bicchiere di latte di soya e tazzina di caffè in separata sede e poi tazzina di caffè, giusto per assicurarmi il risveglio. Per mangiarci dietro qualcosa mi sono organizzata dapprima cercando nei negozi specializzati e trovando per esempio biscotti senza latte/burro/uova/lievito - praticamente senza nulla!! -  a prezzi stellari (ma come non ci sono ingredienti e li pago il doppio di quelli che ne hanno?) e poi sul web, in cerca di cose da potermi cucinare nella tranquillità della mia bella cucina e al prezzo che dico io...Ho trovato parecchie ricette in effetti e ma non tutte valide....una fra tutte per esempio (uscendo un attimo dal ramo "colazione") è stata quella di
una "mozzarella vegana"...i commenti erano entusiastici e mi sono convinta a provarla....ho anche pensato che magari potevo postarla sul blog...l'aspetto per dirla tutta era anche magnifico...ma se dobbiamo parlare del gusto...santo dio...non è che mi aspettassi una simil mozzarella di bufala, per amor del cielo...ma nemmeno una roba così disgustosa. Lo ammetto: pur con mille sensi di colpa, l'ho buttata via. 
Tornando alla colazione, è andata molto meglio invece la ricetta di questi biscotti. Li ho preparati per la festa di compleanno di Slowfood e li ho rifatti in altre occasioni perchè completamente soddisfacenti sotto tutti i punti di vista!!!! Qui riporterò la mia versione "delievitizzata e delatticinizzata"...ovviamente chi volesse al posto del burro vegetale puo mettere il buon ciccioso e compatto burro vaccino....e aggiungere un cucchiaino di lievito (ma quello, giuro, è veramente solo un surplus, non è assolutamente necessario!).


STELLINE DI FROLLA RICOPERTE DI CIOCCOLATA E CODETTE COLORATE
Ingredienti:
300 gr di farina 00
230 gr di burro vegetale
130 gr di zucchero a velo
3 tuorli d'uovo
1 pizzico di sale


100 gr di cioccolata fondente
codette di zucchero colorate

Setacciare la farina e lo zucchero a velo e metterli nella ciotola della planetaria. Aggiungere il burro vegetale tagliato a pezzetti e il pizzico di sale. Azionare la planetaria con il braccio a foglia e farla andare alla velocità minima solo il tempo di ottenere un composto quasi sbriciolato. Riversare il composto su una spianatoia cosparsa di zucchero a velo e finire di amalgamare bene con le mani, lavorando il meno possibile. Avvolgere in pellicola trasparente e mettere la palla di impasto in frigo per almeno un paio di ore a indurire il più possibile (se avete usato burro "vero" un ora puo bastare...il burro vegetale è decisamente meno duro di quello originale..). Tirare fuori dal frigo l'impasto, stenderlo con il mattarello in una sfoglia dello spessore di un cm circa e dare la forma desiderata (in questo caso, stelline). Disporre i biscotti su una teglia ricoperta di carta da forno, e infornare per dieci minuti in forno preriscaldato a 180°. Quando sono pronti, lasciarli raffreddare completamente prima di mangeggiarli, perchè sono ancora troppo "molli" da caldi, si induriscono piano piano perdendo calore.
Nel frattempo, sciogliere il cioccolato tagliato a pezzetti in un pentolino a bagnomaria. 
Quando i biscotti saranno completamente freddi, versare il cioccolato dentro un piatto piano e passarci i biscotti ad uno ad uno solo su un lato. Prima che il cioccolato si asciughi, decorare con le codette colorate.
Sono buoni e allegri da vedere....gode il palato e anche la vista! :)

12 commenti:

Viviana ha detto...

Santo cielo.......il sostantivo "mozzarella" e l'aggettivo "vegana" non possono coesistere nemmeno nella stessa frase.....figuriamoci a mangiare una roba del genere!!!!! Potevi fotografarla e postarla, almeno vedevamo in faccia l'anti-cibo per eccellenza!!!! :-DDD

Silvia ha detto...

no....perchè la fotografia non avrebbe reso Vivi...nel senso che a vederla sembrava una mozzarella in tutto e per tutto...è il sapore che ti giuro...una roba...passi il latte di soya..passi il burro molliccio di soya..e passi pure il biscotto senza ingredienti sottile come un ostia e croccante come un osso...ma la pseudomozzarella quella no. Quella è finita male.

Blueberry ha detto...

come ti capisco, anch'io sono intollerante ai latticini ma ti consiglio di fare il breath test, l'unico che diagnostica la vera intolleranza ai latticini!
forza, se sai usare i surrogati scoprirai che non sono poi così male ;)

Massaia Canterina ha detto...

Le intolleranze di certo sono una brutta cosa per chi, soprattutto, è abituato a "giocare" in cucina come noi!
Vedrai che un poco per volta scoprirai cose nuove (non solo cose tremente come la pseudo-mozzarella!!!) e magari ci stupirai con effetti speciali non indifferenti!

Intanto mi godo questi tuoi bei biscotti!

A presto!
Elisa


PS: Ne approfitto per ricordarti la mia raccolta "I Love Coffee"! C'è tempo fino al 15 giugno e si può partecipare anche con ricette già pubblicate! Ti aspetto! ^____^

giulia pignatelli ha detto...

Whow!!!!! Sei ripartita alla grande!!!! complimenti per tutto, anche per come hai ristrutturato il blog ;))) Mi piace molto!
Io invece continuo a lasciar perdere il blog, non ce la faccio proprio per ora :))
intanto mi segno questa bella ricetta e tutte le altre che verranno, baci

Silvia ha detto...

Giulietta, sempre problemi con la mail?? Mi piacerebbe scriverti ancora...giuro, il tuo messaggio l'altro giorno, mi ha dato una spintarella verso il cambiamento...è inutile che io stia li a far nulla giusto?? Non cambia niente..allora tanto vale un po di colore...e l'ho messo qui sul blog! Vediamo se arriva anche in tutto il resto!
@Bluberry: io spero che come mi ha detto la dott. sia una cosa momentanea il totale nulla di latticini e lievito..essendo intolleranza e non allergia, ogni tanto prima o poi potrò concedermi un vizio...
@Cara massaia...io ci provo..ma il tempo è quello che è, e ogni volta che ho visto un contest che poteva interessarmi, sono sempre arrivata all'ultimo senza riuscire a partecipare...ma io ci provo, grazie per avermelo segnalato!!!

giulia pignatelli ha detto...

Silvia, tu puoi scrivermi, sono io che non posso ;)

neve di marzo ha detto...

buoni i tuoi biscottini!Complimenti!

Elly ha detto...

COme ti capisco, anche io sono intollerante e sono disperata!!!!
Dai su, che questo periodaccio passerà!!! ;D

cooksappe ha detto...

ottima idea!

Luisa ha detto...

carine le stelline..! sono stata attratta dal nome del tuo blog.. e dentro c'ho trovato ricette proprio invitanti!mi unisco volentieri.. se vuoi passare a trovarmi, sei la benvenuta!ciao

Mirty Quibibes ha detto...

Ma quanto fa casa il "A tavola che è pronto!" :D
Ottime ricette, complimenti!