giovedì 27 settembre 2012

Sul filo del rasoio...la pasqualina (rivisitata) dell'MTC!


 Questa volta sono proprio arrivata praticamente all'ultimo...Ma sono all'ultimo in tutti i sensi. 
35° settimana di gravidanza, una pancia enorme, due mani assalsicciate e i piedi che sembro un hobbit (pelosi no, grossi e gonfi si). Caviglie e polpacci sono ormai un tutt'uno, creando uno splendido effetto colonna. Stare in piedi una fatica...la panza ha un suo certo peso. Camminare vuol dire avere la perenne sensazione di dover andare in bagno a scaricare giù litri e litri di plin plin, ma quando ne trovi uno e ti ci infili esce solo un miniruscellino in secca...tutta colpa dell'inquilina dunque, che credo abbia scambiato la mia vescica per un morbido cuscino da sprimacciare a piacimento a qualsiasi ora, diurna o notturna. Ha anche un altro vizio, la cinghialotta...quello di puntellarsi sulle mie costole. Destra e sinistra, non fa differenza. A volte anche contemporaneamente, roba che ve lo giuro, vorrei avere un ecografo portatile pronto all'uso ogni volta per rendermi conto se la mia percezione di quel che sta facendo corrisponde a realtà. Nel caso, farei già una preiscrizione a ginnastica artistica e la vedrei pronta per le olimpiadi 2028, come fa bene la spaccata lei, nessuno mai.
Premesso tutto ciò, spero vogliate capire il mio tirare sino all'ultimo...l'idea di cosa fare mi è saltata in testa più o meno appena saputo il tema della sfida, il processo di realizzazione, mi rendo conto, ha marciato decisamente su tempi più lenti. Ma forse ce l'ho fatta. Dico forse, puo darsi anche che finisca fuori concorso, confesso candidamente che oggi pomeriggio, quando mi sono bradipamente avviata in cucina per creare la mia personale pasqualina, non ho più ricontrollato quali erano i "must" e quali erano i "se po fa" della gara...ho fatto e basta. Della serie, ci metto la buona volontà di partecipare, siate buone e se mai lodatemi per quella! ahahahahah
 (io che tiro la sfoglia con la mia panzottona :D )

L'idea del ripieno viene dalla mia amica Lucia...da delle frittelline che questa estate, in preda a una crisi di nervi è venuta e ha cucinato qui da me, per scaricare la tensione (e non possedendo in quel momento una cucina sua dove poter sfogare gli istinti omicidi). Si è così sfogata su zucchine, carote e cipolle...ne ha fatto, con i giusti ingredienti una pastella portentosa, saporita, morbida e divinamente goduriosa, che poi è stata fritta (si...fritta!!!!!!) e mangiata in un turbinio di gusti che mi ha lasciata stregata. Tanto che da allora, queste frittelline in casa mia sono diventate praticamente una costante...è tutta l'estate che mi faccio di frittelline di zucchine. Per buona pace dell'alitosi (la cipolla c'è e si sente) e anche dell'inquilina (sarà per questo che è un inquieta totale??). Ecco, in onore di queste frittelline, il mio ripieno sarà qualcosa di molto simile, che le ricorderà (almeno spero) a meraviglia. Nel caso, magari avrò anche trovato un metodo di cottura più sano della frittura per gustarmele ancora più di frequente con meno sensi di colpa....
Io mi butto nell'esperimento....se sarà riuscito, questo post verrà pubblicato (lo sto scrivendo mentre le mie 5 palline di sfoglia riposano....) e io lo lancerò nell'etere con un click, mentre nella mano libera ci sarà una fetta di pasqualina di zucchine, cipolle e carote che starò sgranocchiando di gusto. 

PASQUALINA DI ZUCCHINE CIPOLLE E CAROTE
Ingredienti per la pasta:
300 gr di farina
sale
30 gr olio
1/2 bicchiere vino bianco secco
1/2 bicchiere acqua

(per come preparare la pasta, lasciarla riposare, stenderla, "cannucciarla" rimando al post di La Cucina Piccolina dove è spiegato tutto per filo e per segno)

Ingredienti per il ripieno:
3 zucchine
1 cipolla rossa
1 carota grande (o due piccine)
latte quanto basta
2 uova
150 gr di parmigiano grattuggiato
sale, pepe e maggiorana qb
un filo di olio per saltare le verdure in padella.

In un tritatutto, tritare finemente (a crudo) le zucchine, la cipolla e la carota, precedentemente lavate e sbucciate (cipolla e carota). In una padella antiaderente, aggiungere un filo d'olio e far saltare per pochi minuti le verdure. Passarle in una ciotola e aggiungere l'uovo intero e il parmigiano. Unire il latte, tanto quanto basta per rendere "morbido" questo ripieno. Salare pepare e aggiungere una generosa manciata di maggiorana.

A questo punto, comporre la pasqualina come indicato nel post di Vitto e infornare....nel mio forno, 180° e 40 minuti di cottura vanno benissimo. 

Buon appetitoooo!!!!!

Con questa ricetta partecipo all'MTC di settembre 






6 commenti:

Alessandra Gennaro ha detto...

Belin, è femmina :-)
E lo vedi già da questi piccoli dettagli, tipo puntare i piedi, farti correre per niente, portarti a fine giornata stremata, senza aver capito bene cosa sia successo nel frattempo... anche se non avessi fatto l'ecografia, te lo avrei detto :-) Aggiungendo, però, che la figlia femmina è l'augurio più grande che faccio a tutte le mie amiche: perchè è vero che ti prosciugherà il sistema nervoso, ma è anche vero che ti offrirà una complicità, una sintonia, una miriade di occasioni per riempirti le giornate, come solo "da donna a donna" può capitare.
Pasqualina perfetta, con ripieno da svenimento (anche postumo, a quanto ho capito: basta la zaffata ;-). Un consiglio: via il mattarello, specie nell'adolescenza della creatura, perchè le tentazioni di spianarle la testa saranno irresistibili :-)
Grazie davvero e mi raccomando, tienici informate!
Ale

Viviana ha detto...

Io proprio non vedo l'ora di vederla 'sta cinghialotta...secondo me avrà una faccia da schiaffi già da appena spadellata!!!! Complimenti per l'impegno di tirare le sfoglie con cotanto airbag: immagino la schiena..!! Grande "Scivva" !!! :-D

Vitto da Marte ha detto...

Quasi quasi faccio un salto a Chiavari e vengo a divorarne una fetta!
Quelle verdurine mi piacciono proprio...
Vabbè che con la Pasqualina giochi in casa, ma la tua dedizione, nonstante la "femmina" che già ti sfinisce ancora prima di cominciare, è encomiabile!

Silvia ha detto...

@Alessandra: sai che quando mi hanno detto che era femmina, a me, mamma di figlio maschio e amante del genere, mi è preso un colpo? Poi piano piano mi sono abituata all'idea, e la penso come te...con tutto, che si, forse il mattarello sarà meglio nasconderlo da un certo punto in poi, anche memore della mia adolescenza e dell'allora rapporto con mia mamma...poveraccia! Adesso, in effetti..è tutta un'altra cosa con lei! <3
@Vivien: questa è sicuro una faccia da schiaffi. Tanto che non si è nemmeno mai fatta vedere in viso in ecografia...lo è e lo sa, e aspetta il momento opportuno per tirarla fuori!!!
@Vitto: Grazie cara!! Soprattutto grazie per la sfida, le sfoglie fatte così sono davvero buone, e in fondo facili e divertenti da realizzare...mi sa che da ora in poi, le farò sempre così nelle torte salate! :) E quando vuoi passare da Chiavari, specialmente ora.."mi sun chi, nu go ninte da fa!" :) :) :)

Giovanna vanna ha detto...

interessantissimo il tuo blog,mi sono unita cosi non perdo il contatto!spero ti faccia piacere e se vuoi passa da me ti aspetto, ciao! http://ledeliziedivanna.blogspot.it

mango dash ha detto...

Hey, very nice site. I came across this on Google, and I am stoked that I did. I will definitely be coming back here more often. Wish I could add to the conversation and bring a bit more to the table,but am just taking in as much info as I can at the moment. Thanks for sharing.

mango drinks