martedì 11 ottobre 2011

Come se fosse l'ultimo...



Non se ne va. Il calendario dice che siamo quasi a metà ottobre, mentre il termometro continua a rimanere a livelli ben più alti, da settembre, a tratti, da agosto. Questo bel calduccio confortante, questo sole, queste giornate limpide, questi colori non ci abbandonano ancora (siiiii!!!!!). L'unico indizio del fatto che è autunno e non estate è il buio pesto alle sette di sera e il fresco del mattino presto. 
Stamattina, fermi ad aspettare il pulmino giallo della scuola, tenevamo le mani in tasca e ci stringevamo nelle spalle, con i brividi lungo la schiena. A pranzo, io e Brady siamo andati dai suoi genitori e mia suocera ha avuto la splendida idea di apparecchiare in giardino. Abbiamo mangiato fuori, con i cappelli di paglia in testa a ripararci dal sole, maniche corte e sembrava una bellissima giornata d'estate..... Questa estate che è già andata via, ma che in realtà resiste e non ci abbandona e ci spinge a goderci ogni singolo istante di grazia in più, come se fosse l'ultimo. Mi sono accorta che ogni giorno mi sveglio e controllo il cielo...e ogni volta che nuovamente lo trovo azzurro e limpido e penso alla bella giornata che sarà, me la vivo istante dopo istante, riempiendomi dei suoi profumi e colori, pensando con un pizzico di malinconia che prima o poi purtroppo finirà e arriverà davvero l'autunno e poi l'inverno, con il freddo e le piogge e quelle giornate incolori e interminabili....e penso che spesso non lo facciamo, ma che sempre alla fine, ogni singolo giorno andrebbe vissuto così.....come se fosse l'ultimo. In ogni senso.

PLUMCAKE ALLA CRUSCA
Ingredienti
8 cucchiai di crusca di avena
4 cucchiai di crusca di grano
10 cucchiai di zucchero dolcificante (resistente al calore)
succo di un limone (o fialetta aroma limone)
1 confezione di Philadelphia Balance (o light, o quello normale!!)
4 uova intere
1 cucchiaio di maizena
2 cucchiai di latte scremato in polvere
1 bustina di lievito per dolci

Per prima cosa, passare le crusche al mixer, per renderle il più possibile fini! Dopodichè, possiamo passare alla ricetta: nel contenitore della planetaria, montare i tuorli con lo zucchero il dolcificante. Quando risultano ben spumosi, aggiungere il succo del limone (o la fialetta) le due crusche, il philadelphia, i due cucchiai di latte scremato in polvere, la maizena, il lievito e amalgamare bene fino ad avere un composto molto pastoso e appiccicoso. Ora montiamo gli albumi a neve fermissima e poi, con movimenti dal basso verso l'alto, per non smontarli, aggiungiamo poco per volta gli albumi montati al precedente composto. Non aggiungiamo gli albumi tutti insieme, poco alla volta e non mettiamo altro albume montato finchè quello precedente non è stato incorporato completamente. A questo punto, l'impasto risulterà molto più morbido. Foderiamo con carta da forno uno stampo da plumcake e versiamo. Lo mettiamo in forno preriscaldato a 180° per 40 minuti. 

Come avrete notato, non c'è burro, e gli ingredienti sono light. Se si utilizza il dolcificante al posto dello zucchero come ho fatto io, questo plumcake è l'ideale per colazione: leggero, ricco di fibre, e povero di grassi. Ma comunque, veramente soffice e gustoso! Io speravo di poterci fare colazione per almeno cinque giorni.....purtroppo anche il Brady lo ha attaccato alla grande, e in un paio di mattine la pacchia è finita.....da rifare!!!! :)

4 commenti:

Passiflora ha detto...

non ho mai usato il dolcificante nei dolci, dove si trova quello resistente al calore?

Silvia ha detto...

Lo trovi anche nei supermercati...c'è il dietor in polvere per esempio! Sulla scatola solitamente c'è anche l'immagine di una torta, così è chiaro che serve anche per i dolci da forno. Oppure puoi usare il Tic (che è un dolcificante liquido: 1 goccia = 1 cucchiaino) ma a me sembra che il sapore sia più "chimico". Ancora, lo trovi in farmacia, fra i prodotti per diabetici :)

Nani e Lolly ha detto...

Interessante!Non ho mai pensato al dolcificante..Proverò!

Viviana ha detto...

Ha decisamente una bella faccia! Molto sano....ma io già lo renderei più diabolico aggiungendoci nutella, latte condensato, marmellate..... non si vive di sola dieta, no!?! :-D