lunedì 28 febbraio 2011

In attesa della primavera....mousse di fragole!!



Qualche giorno fa c'era un bel sole e una temperatura buona di quelle che se metti il naso fuori non inizi a contare i secondi che ti separano dal momento in cui tornerai a casa al calduccio....Intorno bei colori, il mare che riluccica dei riflessi del sole, e al mattino, quando esco all'alba per andare al lavoro sento persino gli uccellini canticchiare...oh si, sta arrivando Lei...la primavera!!!! E' bastato il tempo di crogiolarmi in questo pensiero a far dire al tempo "guarda te questa illusa, adesso la sistemo io!" ed ecco di ritorno nubi, pioggia e temperature sicuramente più vicine all'inverno che alla primavera. Ma non mi abbatto...o almeno cerco. Il Brady è in casa in mutua da giovedì scorso con un occhio dolorante, deve vagare con gli occhiali da sole, non sforzare l'occhio in questione (e siccome alla veneranda età di 40 anni è alla stregua di un bambino, gli ho dovuto sequestrare il telecomando, altrimenti, non appena uscivo di casa per andare al lavoro, passava il tempo davanti a quasiasi cosa passasse il tubo catodico....sgrunt!) e ha una cura di goccine da mettere ogni tot ore per 18 giorni; io mi sono sparata una 4 giorni di fuochissimo al lavoro, perchè mancava lui e anche un'altra collega; Slowfood stamattina mi ha fatto diventare matta perchè sostiene che io gli avevo assicurato che la chiusura stagionale della scuola iniziava oggi e non vi dico le scene per alzarsi....insomma, attendo la primavera, la sua rincuorante promessa della bella stagione e attendo la vera chiusura della scuola settimana prossima (non questa!!) che coinciderà con una bella settimana di vacanze tutti e tre insieme (incrociando le dita, che Brady è semicieco, ma qui la sfiga ci vede benissimo e secondo me ci ha puntato....) e nel frattempo, mi godo un bicchierino di questi, dolce al punto giusto, morbido e rotondo e rassicurante come la promessa primaverile di una nuova nascita di ciò che ci circonda!!

MOUSSE ALLE FRAGOLE
Ingredienti x 4 bicchieri:
500 gr di fragole
il succo di un limone
2/3 cucchiai di zucchero
1 foglio di gelatina
250 ml di panna da montare

Per prima cosa, pulire bene le fragole, tenerne 4 da parte e mettere le altre a macerare per almeno un paio di ore nel succo di limone e zucchero (ovviamente lo zucchero potete regolarlo a seconda del vostro gusto...se preferite un gusto più dolce potete anche aumentarlo, diversamente potete anche diminuirlo). Quando ormai le fragole saranno pronte, e avranno anche rilasciato un po del loro sughino, possiamo passarle al minipimer e ottenere un succo liscio e sciropposo. Mettiamo in ammollo la gelatina in acqua fredda. Nella planetaria (o ovviamente con delle fruste) montiamo la panna finchè non sarà bella soda. Facciamo sciogliere appena appena sul fuoco la gelatina, senza scaldarla troppo, e la aggiungiamo alle fragole e la mescoliamo bene bene. A questo punto mettiamo da parte mezzo bicchiere di succo di fragola e un po di panna per decorare. Al resto delle fragole frullate aggiungiamo delicatamente la panna con movimenti dal basso verso l'alto per non farla smontare. Versiamo il composto di panna e fragole nei bicchieri. Decoriamo con ciuffi di panna montata, una cucchiaiata di succo di fragole e una fragola tagliata a spicchi per ogni bicchiere. Mettiamo in frigo e serviamo non prima di 2/3 ore.

8 commenti:

Barbara Palmisano ha detto...

Mi hai fatto venir una gran voglia di fragole,di primavera e di sole!

Ka' ha detto...

Ah che bello una ventata di primavera ci voleva proprio!Brava!Bacioni!

I VIAGGI DEL GOLOSO ha detto...

Una super golosità aspettiamo la primavera con te ;))
Un saluto dai viaggiatori golosi ...

sissi ha detto...

Squisita

Onde99 ha detto...

Una sferzata di colori, ma non solo nella ricetta, anche nell'ironia con cui affronti le disavventure!

Strawberryblonde ha detto...

anche io ho tanta voglia di primavera...ormai lo scrivo in tutti i miei post! Passa a trovarmi e partecipa, se ti va, al mio giveaway di primavera...appunto!Io prendo una delle tue coppette intanto, grazie!

simonetta ha detto...

Grazie Silvia per avermi chiamato "Zia Simo" e si, perché in casa, ad eccezione dei miei figli,sono "la zia Simo".

Simona ha detto...

Ciao sono Simmy ti faccio i complimenti per il tuo blog ho già visto un paio di ricette da copiare..invitante sia la mousse che il patè di noci bacioa presto