mercoledì 30 novembre 2011

la pallina antistress...tagliatelle di castagne con salsa di noci



Come da precedente post sul Karma , il periodo continua a non esser dei migliori. Viene voglia di chiudersi in casa e non uscire, per evitare nuove ondate di sfiga...ma anche in casa c'è da stare attenti eh, che non si sa mai, cadere dalle scale è un attimo, bruciarsi ai fornelli un secondo (come se non fosse mai successo..) e ciondolando qua e là cercando di essere il più produttiva possibile (con scarso successo!) c'è il rischio che l'esaurimento nervoso aumenti, soprattutto se mi capita di varcare la soglia della camera del pargolo, che pare quotidianamente un campo di battaglia: vestiti, figurine, giochini, fogli e disegni, quaderni, libri, tutti piazzati in ordine sparso fra sedie, pavimento, scrivania, letto. In quella stanza di "umano" non c'è quasi nulla. Raramente, quando proprio non ne posso più, quando anche le minacce di buttare via tutto quello che è fra i piedi sono cadute nel vuoto, entro e faccio piazza pulita con le mie sante manine (e magari non tutto, ma molto finisce nel pattume: cosa mi stanno a rappresentare queste ruotine di macchina vaganti? E questa testa di gormito? E la cartina della figurina ormai attaccata?? Viaaaaaa!!!!!) e per qualche giorno sembra quasi di avere una stanza nuova di pacca in casa. L'idillio però dura lo spazio di tempo in cui lo gnomo è fuori dai piedi, non appena rientra si riappropria di quei 12 mq riducendoli nuovamente allo scatafascio. Non c'è speranza. Mi arrendo. Anche stamattina, mi sono addentrata nella stanzetta per aprir persiane e finestre e dare aria e lo sconforto mi ha raggiunta: dov'è la scrivania?!!? E che fine ha fatto la sedia? Sbaglio o un tempo qui c'era il pavimento? Ma oggi no...ho la mattina libera dal lavoro, il Brady è in piscina a fare la sua nuotata, e io ho deciso di rimanere a casa, ma non per riportare quella stanza a nuova luce. Impasto. Faccio la pasta fatta in casa che è la mia "pallina antistress". Affondo per bene le dita nella farina mischiata con uova e acqua e schiaccio, tiro, ripiego, appallottolo e deformo e riformo....e scarico un po di tensione...e poi ne sento il profumo, e comincio a calmarmi...cedo alla tentazione e ne assaggio un pezzettino crudo...e mi piace e sorrido! :) Ecco...sto già meglio. Monto la nonna papera, e tira tira, allungo questa sfoglia e la vedo così bella liscia e porosa...assaporo già il pranzo e ho un languorino. Alla fine, formo le tagliatelle e mi torna in mente il didò di quando ero piccola...fare la pasta fatta in casa è quasi come giocare con il pongo! 
Bhè, provatele...sono buonissime, sono semplici e veloci. Curano lo stress, mettono di buon umore! E con la salsa di noci sono davvero speciali!


TAGLIATELLE DI CASTAGNE CON SALSA DI NOCI
Ingredienti x 2 persone:

per le tagliatelle:
100 gr di farina di castagne
130 gr di farina 00
2 uova
acqua qb

per la salsa di noci:
1 confezione panna da cucina
80 gr di noci sgusciate
1 spicchio di aglio
1 cucchiaio abbondante di parmigiano grattuggiato
1 fetta di pan carrè
sale qb

Insomma...è proprio veloce e da soddisfazione fare la pasta fresca in casa....
Nella planetaria mettete le farine e le uova e azionate impastando con l'attrezzo "gancio", aggiungere poco alla volta acqua quanto basta per formare una bella palla soda di impasto (ne basta davvero pochissima!!). Quando la palla si è formata, togliere dalla ciotola della planetaria e continuare a impastare a mano per qualche minuto (questa è la parte antistress, ed è consigliatissima per scaricare le tensioni...non strettamente necessaria invece ai fini della preparazione!! :)))   )
Tirare la sfoglia a mano o con la nonna papera, e formare le tagliatelle (se dovete farlo a mano, arrotolate la pasta tirata e con un coltello tagliate tante rondelle della stessa misura).
Mettete sul fuoco una bella pentola capiente con acqua salata e mentre attendete che inizi a bollire, preparate la vostra salsa di noci, rapida e indolore: mettete dentro al mixer tutti gli ingredienti e frullate sino ad ottenere una crema densa. Se volete potete allungare con un po di olio. Oppure con l'acqua di cottura, prima di condire la pasta. 
Quando bolle, tuffate le tagliatelle freschissime e lasciate lessare per 4 minuti....scolate e condite con la salsa di noci....Buon appetito!!!



16 commenti:

Francesca ha detto...

la mia pallina antistress è la frolla...ma è di poco diversa dalla tua... :-)
tagliatelle castagne e crema di noci...deve essere buonissima!
un abbraccio e vai di sale grosso buttato dietro le spalle, per fortuna poi passa tutto!

Viviana ha detto...

Io temo già cosa potrà diventare la camera di Pietro......ma io faccio in un attimo: butto in giardino e appicco il fuoco!!!! ahahahahahaha!!!
Hai contribuito ad aumentare il mio languorino...grazie! :-P

Greta ha detto...

Io ho sotto i piedi dei lividi a forma di Lego e con questo ti ho detto tutto!! Succede anche a me di impastare per calmare i nervi, di solito funziona anche piuttosto bene...questa pasta deve essere una delizia!

Greta ha detto...

Io ho sotto i piedi dei lividi a forma di Lego e con questo ti ho detto tutto!! Succede anche a me di impastare per calmare i nervi, di solito funziona anche piuttosto bene...questa pasta deve essere una delizia!

Nani e Lolly ha detto...

Ieri sono scivolata su una costruzione! Ti ho detto tutto!
Il mio antistress? Cucinare...
Nani

Federica - Pan di Ramerino ha detto...

Non c'è di meglio che impastare per togliere l'accumulo di stress e rilassarsi! Quindi impasta, impalla, rigira e tira...

Silvia ha detto...

@Francesca: buona pallina anche la frolla! :) vado a comprare un kg di sale!!
@Vivien: credimi..non potendo buttar fuori dalla finestra in centro città, mi limiterò a fare un sacco di roba e portarla in soffitta..vediamo almeno come reagisce. Le cose inizieranno a ricomparire piano piano, dopo almeno un mese consecutivo di non dico ordine, ma decenza almeno si...
@Greta: sai che i lego sono la prima cosa che ho abolito? Non ne potevo più di trovarne pezzettini ovunque!! In compenso, ora trovo macchinine...
@Nani e Lolly: come facciamo?? L'antistress è cucinare..siamo spesso stressate=cuciniamo tanto...la bilancia???? La mia fra un po entra in sciopero....
@Federica: come sopra..è vero...ma tutto questo impastare prima o poi mi porterà a non poter più passare dalla porta..ahahahaha!!! Però quanto mi diverto a cucinare!!!

due bionde in cucina ha detto...

ciao, non ho mai assaggiato la pasta di castagne, ma credo proprio sia deliziosa, specialmente con questa salsa di noci.
baci sabina

eres ha detto...

scusa ma... io sono dalla SUA parte. ti dico solo che quando mia madre fa vedere la casa agli ospiti passa sempre oltre la mia stanza e chiudendo la porta dice..QUESTO è IL SUO DEPOSITO.. ^_^
Per quando riguarda la pasta...deve essere veramente buona!!!! quasi quasi la propongo per il pranzo domenicale *_* ti faccio sapere eeeh!!!!

Gianni Senaldi ha detto...

Le tagliatelle di castagna le ho mangiate giusto domenica scorsa condite con salsiccia. Non le avevo mai mangiate ed erano eccellenti. Sono sicuro che le tue saranno state anche di più con quella salsa alle noci. Brava

Silvia ha detto...

@due bionde in cucina: se hai tempo, provala! Ha un sapore particolare è buona davvero!
@Eres: te possino!!!! ahahahaha!!! Io pure faccio come tua mamma...non commento il campo di battaglia, ma prima che gli ospiti arrivino, chiudo la porta e passo oltre...nun se po guardà, dai, su via!!! ahahaha:))) Proponi proponi che è buona....e dimmi che dice papà! :)
@Gianni: uh mamma...che idea il condimento con la salsiccia, direi che ci sta sicuramente alla perfezione. E quindi vuol dire che ho un bonus impasto antistress per rifarle e provare il condimento alternativo... slurp!

Nadir ha detto...

Belle le tagliatelle, con le noci poi!
Anche io quando mi scoccio di vedere in disordine prendo su e butto ... devo dire però che il disordine è il mio ;)

sara ha detto...

Interessante l'abbinamento castagne-noci, mi stuzzica! Queste tagliatelle devono essere davvero buone!

Flò ha detto...

Queste sono ancora più sfiziose delle mie...io le ho fatte al cacao e condite come te, ma immagino il gusto che da la farina di castagne!!

Rosy ha detto...

Passo per avvertirti, che la Community di Cucina Italiana ha prodotto un Calendario 2012 in pdf ed un relativo librino pdf legati all'iniziativa di raccolta fondi di Patrizia per i bambini di Rocchetta di Vara alluvionati il 25 ottobre. Sono pronti. Puoi aiutarci a fare il passaparola scrivendo un post e parlandone ai tuoi amici non bloggers?
Tutti i particolari sono sul mio blog nel post:
La Community di Cucina Italiana per Rocchetta di Vara

alex ha detto...

Auguri di buone feste, Alejandra