martedì 26 ottobre 2010

Pumpkin pie



Vado contro corrente, ma Halloween qui in Italia non mi entusiasma. Sarà che con la nostra storia non c'entra proprio nulla, e soprattutto sarà che avendo vissuto in America me lo sono goduto nella sua patria, dove è un vero evento, dove è puro divertimento, dove si, in quel contesto posso dire mi piace da matti!!!
Ottobre in America è Halloween sin dal primo giorno. Nei supermercati (da quello piccolino all'angolo della strada a quello gigantesco) i colori che fanno da padrone sono il nero e l'arancione. Fantasmi, scheletri, ragnatele e streghe fanno la loro comparsa, spaventando i più piccolini e facendo scompisciare i più grandicelli. E poi ci sono loro, le indiscusse protagoniste: le zucche. Si vendono ovunque, nei negozi o a lato della strada. E nessuno, dico nessuno non se ne accaparra almeno una. Il lavoro che c'è dietro alla zucca di Halloween non è mica da niente. Si tratta prima di tutto di avere un progetto in testa, ben preciso, e di scegliere la zucca migliore... La più grande, la più ricurva, o la più tonda. E poi ci vuole pazienza e precisione. La zucca va svuotata di tutta la sua polpa, a suon di coltellino e cucchiaino, e al lavoro partecipa tutta la famiglia. Una volta svuotata, bisogna fare le incisioni, occhi, naso bocca, con le espressioni più terrificanti o più simpatiche che sono nella mente dello scultore di turno. La zucca va esposta con orgoglio dove tutti possono vederla...alla finestra, o nel patio, in giardino. Al suo interno una candelina darà il famoso tocco finale. E poi, con tutta la polpa avanzata, che si farà, vorrete mica buttarla via??!?! Non si spreca nulla, e in America le ricette a base di zucca specialmente in questo periodo dell'anno si sprecano e sono tutte davvero golose. Ma la mia preferità in assoluto è la pumpkin pie. Un sapore speziatissimo, una crosticina non dolce che contiene questo mix di gusti che non si possono spiegare se non si assaggia personalmente. Ed è solo allora, dopo aver mangiato un bel pezzo di Pumpkin Pie che si è pronti. Si mette su la maschera, e tutti insieme si esce, e di casetta in casetta, con un cesto in mano (il più grande possibile per poter raccogliere il bottino più ricco!) si suona alla porta e ci si aspetta di tutto...ad aprire potrebbe essere un fantasma, un orco, una strega, e tu devi essere prontissimo: Trick or Treat?? (Dolcetto o Scherzetto?). Nessuno sceglie scherzetto, e tutti hanno caramelle, dolcini, cioccolatini, lecca lecca per riempire il cestino. A volte il giro rischia di diventare interminabile...in Maine di questi tempi fa ben freddino e non è raro che oltre alle caramelle nel cesto, qualcuno ti offra anche una bella cioccolata calda e marshmallows per riscaldarti! Una volta tornati a casa, si versa il contenuto dei cesti e si fa un inventario del bottino...quel che non piace a me lo do a te, e così via...la scorta di caramelle e dolcini è assicurata per i mesi a venire!!! 
Ecco...questo è l'halloween che mi piace e che desidero ricordare (in attesa magari di riviverlo nuovamente original style!). A me va bene che Slowfood è anche un gran fifone e che la halloween mania non lo ha mai per niente appassionato...quindi posso passare la palla di questa festa senza sentirmi in colpa! 
Il mio modo per ricordarla è preparando questa prelibatezza, e se vi va di assaggiarne un pezzettino, la notte di halloween potete suonare alla mia porta....ve ne tengo da parte una fetta!!!!

PUMPKIN PIE
Ingredienti:
680 gr polpa di zucca
130 gr di zucchero di canna
3 uova
1 cucchiaino di noce moscata
1/2 cucchiaino di zenzero
3 cucchiaini di cannella
75 ml di latte
280 gr di farina
140 gr di burro
60 ml di acqua

Prima di tutto preparare la pasta, mescolando nel mixer la farina, due cucchiaini di cannella e il burro lasciato precedentemente fuori dal frigo e tagliato a tocchetti. Azionare il mixer e aggiungere poco a poco l'acqua, potrebbe anche non essere necessaria tutta, bisogna aggiungere finchè non si forma una palla di impasto. Spegnere il mixer, e finire di impastare sul tavolo infarinato. Imburrare e infarinare una teglia tipo da crostate e foderarla con la pasta tirata al mattarello. Rifilare il bordo, bucherellare il fondo con una forchetta e coprire con carta da forno e fagioli secchi per creare un peso e impedire che si formino bolle d'aria in cottura. Mettere in forno già caldo a 190° per 15 minuti, poi togliere carta forno e fagioli e infornare nuovamente per altri 5 minuti. Togliere dal forno.
Cuocere al vapore per 20 minuti la polpa di zucca e poi passarla al passaverdure per creare una purea. Nel mixer mischiare le uova con lo zucchero, l'ultimo cucchiaino di cannella, lo zenzero e la noce moscata. Aggiungere la polpa di zucca e il latte e mixare a lungo. Versare il composto dentro alla teglia con la pasta precotta e finire la cottura in forno a 190° per 40 minuti. 
Togliere dal forno e lasciare raffreddare. La pumpkin pie è buona già così, ma la morte sua è servitrlacon panna montata....provare per credere!!!!!






E visto che ci siamo lette nel pensiero, che io parto fra poco per le vacanze e torno proprio il 26 novembre quando finisce la sua raccolta e non credo che avrò modo di cucinare altro con la zucca da qui alla partenza, colgo la ghiotta occasione e "iscrivo" la mia pumpkin pie alla raccolta  Mettitelo nella zucca di Francesca di "Pasticci in cucina e...altro!" augurando nel frattempo un buonnoncompleanno al suo blog! :)




12 commenti:

Francesca ha detto...

ma mi leggi nel pensiero?? ho appena pubblicato il post relativo alla mia prima raccolta di ricette con la zucca come protagonista! se ti va di partecipare vienimi a trovare!
baci,
F

Silvia ha detto...

@ Francesca: che telepatia!! Grazie per avermi invitata, fatto tutto il necessario direi.. :) partecipo! :)

Francesca ha detto...

grazie mille! e buone vacanze!!

simonetta ha detto...

finalmente qualcuno che le pensa come me!! non se ne può più di festeggiare una ricorenza che per noi non ha alcun significato. Grazie per avere messo il mio contest sul tuo blog, è gradita un po' di pubblicità.
Simonetta

Francesca ha detto...

mmm molto invitante!!! Da provare sicuramente!!

Viviana ha detto...

...peccato che all'ometto la zucca non piaccia... Va bè, visto che per Halloween mi sa che sarò ancora nomade, aspettati la scampanellata! Arrivo!! ;-)

I VIAGGI DEL GOLOSO ha detto...

Golosissima idea... complimenti dai viaggiatori golosi un bacione a presto ...

Greta ha detto...

Silvia...ho 9 chili di zucca da smaltire....aiutoooooo!!! intanto rifaccio questa pie...con il resto...vedremo! Buona giornata ciao

Silvia ha detto...

@ Simonetta: ci mancherebbe! come scrivo anche nel post dubito di riuscire a fare qualcosa prima della partenza, ma visto che il tuo contest finisce a dicembre e che l'idea mi piace molto, quando torno preparo sicuramente qualcosa!

@ Francesca: provala! è ottima!

@ Vivi: ciao bellessssaa!! provala dai..Brady ci ha messo un po a capire con cosa l'avevo fatta, e poi ho dovuto dirglielo io! E' così speziata che non si riconosce..se proprio non la digerisce, poi ne distribuisci un po in giro..io passo a prendere la mia fetta!

@ Viaggiatori: ciao cari! a prestissimo! (sto per partire...non vedo l'oraaa!!!)

@ Greta: maremma maiala!!! 9 kg di zucca??? chi ben comincia è a metà dell'opera..direi che il blog di Francesca con la sua raccolta potrebbe darti qualche idea se nel frattempo qualcun'altro si è aggiunto! Diventerete arancioni!!!

arabafelice ha detto...

Piacerebbe anche a me vedere Halloween negli States, mi farebbe di certo un effetto diverso che doverlo festeggiare per forse in Arabia Saudita!!! E complimenti per la tua pumpkin pie!

Strawberryblonde ha detto...

Finalmente una ricetta senza la polpa di zucca in scatola...che io non trovo da nessuna parte! Deve essere buonissima. Che voglia di cucinarla subito...domani compro la zucca!

Silvia ha detto...

E'davvero deliziosa strawberryblonde...provala e mi dirai!!! :)